Benefici

I Precedenti Impianti

Cause di malessere fisiologico, fama ereditata dal passato

Gli impianti realizzati nel passato hanno causato spesso problemi e tale nomea ancora perdura ai giorni nostri.

Le condizioni di malessere fisiologico sono da addebitarsi ai valori troppo elevati di due grandezze:
1. la temperatura superficiale del pavimento;
2. l’inerzia termica delle solette.

In particolare si dimostra che, per evitare sensazioni di malessere, la temperatura superficiale del pavimento non deve superare i 28÷29°C. Al contrario, negli impianti esaminati, si raggiungevano temperature molto più elevate, spesso superiori anche a 40°C.
Inoltre  il troppo calore accumulato nelle solette degli impianti realizzati, comportava un surriscaldamento dei locali oltre livelli fisiologicamente accettabili.

E' assodato che, gli impianti realizzati a bassa temperatura superficiale ed a inerzia termica non troppo elevata, possono offrire un comfort termico sicuramente superiore a quello ottenibile con gli impianti tradizionali a radiatori o convettori.


I Nuovi Impianti

Oggi è possibile riscaldare i locali con minor calore e quindi (nel caso dei pannelli radianti) con temperature a pavimento più basse. Inoltre, nella maggior parte dei casi, il grado di isolamento dei materiali impiegati ed imposto da progetto, consente il riscaldamento degli ambienti con temperature del pavimento inferiori a quelle fisiologicamente ammissibili.

Temperature più basse a pavimento consentono anche di ridurre l’inerzia termica dell’impianto. Un’ulteriore riduzione della stessa, è inoltre ottenuta realizzando pavimenti “galleggianti” con isolamento termico sia sotto i pannelli, sia verso le pareti. Sono proprio queste novità, di ordine legislativo e tecnico, che permettono infine di poter realizzare impianti radianti sicuramente più affidabili e con elevate prestazioni termiche.

Attualmente in Europa, la maggior parte dei “nuovi” impianti a pannelli, sono realizzati nei paesi nordici dove riscontrano un meritato “successo” dovuto principalmente ai vantaggi (di seguito analizzati) che possono offrire:

  • il benessere termico
  • la qualità dell’aria
  • le condizioni igieniche
  • l’impatto ambientale
  • il calore utilizzabile a bassa temperatura
  • il risparmio energetico
  • il risparmio di spazio dovuto alla mancanza di corpi scaldanti quali convettori o termosifoni

 

Viene inoltre spesso erroneamente affermato che, gli impianti a pavimento provocano maggior accumolo di polvere negli ambienti. In realtà, mancando moti convettivi dell' aria provocati dai corpi scaldanti tradizionali, la polvere rimane depositata a terra anzichè finire  in sospensione e di conseguenza nell'aria che respiriamo.

Andamento temperature

 
 
Realizzazione Web: Scojsoft Inc